"Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci,
ma non abbiamo ancora imparato la semplice arte di vivere insieme come fratelli".
(Martin Luther King)
fb  in  tw  YT

Mission

medservicesFOTO

Siamo consapevoli che la gestione di una Residenza Sanitaria Assistenziale comporti l'assunzione di una grande responsabilità sul piano etico, giuridico e tecnico (organizzativo e clinico). Siamo tuttavia anche consapevoli delle nostre risorse, umane e professionali, con i nostri limiti, ma anche con la competenza, la flessibilità e l'entusiasmo che la nostra Società, in costante crescita, è in grado di esprimere. L'assistenza alle persone anziane implica infatti un livello di competenze gestionali, assistenziali e umane che non si possono improvvisare poiché crescono e si affinano nel tempo. La scelta di lavorare sulla base di Piani di Assistenza Individualizzati, decisi in équipe e attuati attraverso un sistema informativo stabile e una rete di protocolli, denota la volontà di porre concretezza a supporto delle affermazioni teoriche.

Più analiticamente la mission assistenziale prevede:

Tutela della salute e del benessere:
  • Interventi per prevenire e curare situazioni di malattia, recupero o contenimento di danni già instaurati;
  • Tutela igienica personale ed ambientale;
  • Assistenza tutelare personalizzata volta a mantenere la capacità di deambulazione e vivacità intellettiva
  • Alimentazione adeguata alla tipologia degli ospiti, ai bisogni alimentari connessi alla presenza di particolari patologie e/o abitudini;
  • Organizzazione dei servizi basati sui ritmi di vita degli ospiti;
  • Organizzazione degli spazi individuali e collettivi.

Tutela dell'autonomia:
  • Attività e terapia occupazionale volte al mantenimento / recupero di abilità
  • Realizzazione di iniziative culturali ricreative interattive interno / esterno e responsabilizzando gli ospiti nella scelta e realizzazione dei progetti
  • Coinvolgimento del volontariato, della comunità circostante e di tutto il personale della struttura

Tutela della capacità di relazione:
  • Porre al centro del rapporto personale / ospiti, la capacità di relazione con il duplice fine di riconoscere nell'ospite una persona che, al di là delle menomazioni e delle ragioni che hanno portato al ricovero, mantiene integri i diritti di cittadinanza e va quindi aiutato a esercitarli con autentica sensazione di sicurezza e di concorrere a mantenere costante la rete di relazioni sociali (parentali, amicali e di contesto) esistenti prima del ricovero.

NOTIZIE ED EVENTI

Consulta tutte le Notizie.